DATAMEDIA PER IL TEMPO: CRESCE IL PDL, GIU’ PD. TRA CDX E CSX E’ QUASI PAREGGIO

di Elena Capra

postato il 16/10/2013 ore 08:59

Di Natascia Turato – A sorpresa – e senza apparenti motivazioni –il Pdl-Forza Italia recupera una parte del terreno perduto nell’ultima settimana e trascina il centrodestra verso una situazione di quasi-pareggio con il centrosinistra nel nuovo sondaggio realizzato per il quotidiano “Il Tempo”. Dopo lo smarrimento registrato tra gli elettori azzurri immediatamente dopo lo scontro tra “falchi” e “colombe” durante il dibattito sulla fiducia al governo Letta, insomma, il partito fondato da Silvio Berlusconi sembra aver parzialmente ritrovato il consenso dei propri sostenitori. Segno che la diversità di opinioni (insieme al temporaneo silenzio del leader) non è più necessariamente vista dagli elettori del Pdl come un segno di debolezza.

Pdl-Forza Italia guadagna lo 0,8% rispetto alla scorsa settimana, risalendo al 24%. Gli altri partiti della coalizione restano più o meno stabili, con la Lega Nord ferma al 3,8%, La Destra all’1,2% e i partiti minori allo 0,5%. Soltanto Fratelli d’Italia soffre della ritrovata vigoria del Pdl, lasciando per strada i due punti decimali guadagnati la scorsa settimana e tornando al 2,2%. 

Nel suo complesso il centrodestra risale al 31,7% (+0,6%). E si riavvicina sensibilmente al centrosinistra, che perde quasi un punto percentuale e scende al 32,6% (-0,9%), trascinato verso il basso proprio dal Partito democratico, che perde un punto percentuale dei due guadagnati la scorsa settimana e si ferma 28% (-1,0%). Leggera risalita, invece, per Sinistra Ecologia Libertà, che guadagna un punto decimale e torna al 4,0%. Stabili allo 0,6% le forze minori della coalizione.

Vanno meglio le cose per i centristi, con Scelta Civica stabile al 5,2% e l’Udc in leggera ripresa al 2,2% (+0,2%). In totale, il “centro” raccoglie il 7,4% dei consensi. Meglio di qualche settimana fa, ma sempre molto al di sotto del risultato raggiunto alle elezioni politiche di febbraio. Peggio rispetto alle ultime elezioni anche il Movimento Cinque Stelle, che rispetto alla scorsa settimana perde lo 0,3% e scende al 21,8%: quasi 4 punti percentuali in meno rispetto a febbraio.

Il recupero del Pdl è, come spesso accade, simultaneo a un calo degli indecisi e degli astenuti, che scendono rispettivamente al 18,1% (-0,2%) e al 18,3% (-0,3%).

Circa l’amnistia tema particolarmente dibattuto in questi giorni, alla domanda posta agli intervistati ”Lei è favorevole o contrario?” si evidenzia che negli ultimi anni è notevolmente cambiata la tipologia di risposta.

Nel 2009 solo il 3,2% degli intervistati era favorevole ad un provvedimento amnistiale, con parere contrario del 91,6%, oggi siamo quasi in una situazione di equilibrio in cui il 40,1% si dichiara favorevole con un 53,0% di contrari.

 

Real Time Analytics